I FONDI SANITARI INTEGRATIVI

Sono oltre 12,5 milioni gli italiani iscritti ai fondi sanitari integrativi; il 73% degli iscritti sono lavoratori, il 22% loro familiari e il 5% pensionati.

PERCHE’ RINUNCIARE ALLE SPESE MEDICHE DI PREVENZIONE

Molti italiani rinunciano alle spese mediche di prevenzione: i dati raccolti infatti, evidenziano come nel 2016 il 42% degli intervistati non si fosse sottoposto a nessun controllo nell’ultimo anno e le ragioni addotte includono, principalmente, i costi elevati e le tempistiche di attesa.

I fondi sanitari integrativi intervengono proprio per rispondere a queste due criticità, poiché offrono una copertura totale o parziale delle spese medico-sanitarie sostenute dal cittadino che si rivolge alla struttura più vicina a casa, oppure a quella che offre la visita più celermente.

I Fondi Sanitari Integrativi favoriscono l’erogazione di forme di assistenza sanitaria integrative rispetto a quelle assicurate dal Servizio Sanitario Nazionale attraverso i LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) e, con queste, comunque, possono essere sostitutivi, integrativi e/o aggiuntivi ai servizi garantiti attraverso gli stessi LEA.

Dal 1° Gennaio 2022 sarà operativo l’accordo di convenzione stipulato da UNIMPRESA con MBACASSA Mutua per la gestione del Fondo di Sanità Integrativa, sia per il lavoratori dipendenti che per i possessori di P.IVA.

In sintesi, si riportano, di seguito, i punti principali della convenzione a beneficio dei dipendenti delle aziende associate ad UNIMPRESA:

  1. Nessuna compilazione del questionario medico e delle patologie pregresse;
  2. Ricovero in istituto di cura per grandi interventi chirurgici;
  3. Prestazioni di alta specializzazione (diagnostica e terapica);
  4. Rimborso ticket per accertamenti diagnostici e pronto soccorso;
  5. Visite specialistiche;
  6. Pacchetto maternità (test predittivi);
  7. Prestazioni odontoiatriche particolari;
  8. Prestazioni di implantologia;
  9. Avulsione;
  10. Protesi ortopediche/acustiche;
  11. Trattamenti fisioterapici riabilitativi a seguito di infortunio;
  12. Check up ematochimico differenziato per sesso;
  13. Centrale salute e telemedicina.

Chi fosse interessato potrà scrivere un’e-mail all’indirizzo:

info.mba@unimpresa.it.

Le sedi, UNIMPRESA: www.unimpresa.it, sono disponibili per ogni delucidazione. Maggiori informazioni sono disponibili nel sito: www.mbamutua.org oppure inviando mail all’indirizzo: info.mba@unimpresa.it. Oppure telefonando al numero 06.45.76.56.93 dalle ore 10.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.30 alle 17.00 da lunedì a venerdì.

I FONDI SANITARI INTEGRATIVI

Sono oltre 12,5 milioni gli italiani iscritti ai fondi sanitari integrativi; il 73% degli iscritti sono lavoratori, il 22% loro familiari e il 5% pensionati.

PERCHE’ RINUNCIARE ALLE SPESE MEDICHE DI PREVENZIONE

Molti italiani rinunciano alle spese mediche di prevenzione: i dati raccolti infatti, evidenziano come nel 2016 il 42% degli intervistati non si fosse sottoposto a nessun controllo nell’ultimo anno e le ragioni addotte includono, principalmente, i costi elevati e le tempistiche di attesa.

I fondi sanitari integrativi intervengono proprio per rispondere a queste due criticità, poiché offrono una copertura totale o parziale delle spese medico-sanitarie sostenute dal cittadino che si rivolge alla struttura più vicina a casa, oppure a quella che offre la visita più celermente.

I Fondi Sanitari Integrativi favoriscono l’erogazione di forme di assistenza sanitaria integrative rispetto a quelle assicurate dal Servizio Sanitario Nazionale attraverso i LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) e, con queste, comunque, possono essere sostitutivi, integrativi e/o aggiuntivi ai servizi garantiti attraverso gli stessi LEA.

dal 1° Gennaio 2022 sarà operativo l’accordo di convenzione stipulato da UNIMPRESA con MBACASSA Mutua per la gestione del Fondo di Sanità Integrativa.

In sintesi, si riportano, di seguito, i punti principali della convenzione a beneficio dei dipendenti delle aziende associate ad UNIMPRESA:

  1. Nessuna compilazione del questionario medico e delle patologie pregresse;
  2. Ricovero in istituto di cura per grandi interventi chirurgici;
  3. Prestazioni di alta specializzazione (diagnostica e terapica);
  4. Rimborso ticket per accertamenti diagnostici e pronto soccorso;
  5. Visite specialistiche;
  6. Pacchetto maternità (test predittivi);
  7. Prestazioni odontoiatriche particolari;
  8. Prestazioni di implantologia;
  9. Avulsione;
  10. Protesi ortopediche/acustiche;
  11. Trattamenti fisioterapici riabilitativi a seguito di infortunio;
  12. Check up ematochimico differenziato per sesso;
  13. Centrale salute e telemedicina.

Chi fosse interessato potrà scrivere un’e-mail all’indirizzo:

info.mba@unimpresa.it.

Le sedi, UNIMPRESA: www.unimpresa.it, sono disponibili per ogni delucidazione. Maggiori informazioni sono disponibili nel sito: www.mbamutua.org oppure inviando mail all’indirizzo: info.mba@unimpresa.it. Oppure telefonando al numero 06.45.76.56.93 dalle ore 10.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.30 alle 17.00 da lunedì a venerdì.